HANG. Seeding The Future – Milano Design Week 2021, settembre 2021

September 10, 2021

Quale risultato di una ricerca dedicata alle colture fuorisuolo e sviluppata durante il primo lockdown, DFA Partners, in collaborazione con Building Torino, ha presentato il progetto HANG. Seeding the Future durante il Fuorisalone di settembre, come risposta allo scenario ambientale allarmante.

Il nome del progetto è evocativo e fa leva sulla drammaticità della situazione in corso – un pianeta in cui la sopravvivenza delle forme viventi è messa in grave discussione in assenza di rimedi urgenti e non più rinviabili – e la soluzione che deriva dalle “radici fluttuanti” – o appese, dall’inglese “hang” – elementi caratterizzanti le nuove modalità produttive.

In Via Tortona 21, presso la sede milanese del Gruppo Building, specializzato in real estate di pregio e riqualificazione di edifici storici, sarà possibile scoprire il mondo delle colture fuori suolo grazie a un allestimento esperienziale in cui riscoprire l’affascinante mondo delle piante e, in particolar modo, le loro radici.

Nello spazio, un piano attico che ricorda una grande serra, sarà possibile osservare da vicino un laboratorio di coltivazione aeroponico e conoscere più dettagliatamente i vantaggi che tali pratiche possono offrire, tra cui un basso consumo di energia, di territorio e d’acqua oltre a un alto livello igienico-sanitario e una grande compatibilità con il tessuto abitativo.

Si tratta, infatti, di un processo futuristico dove design, architettura, tecnologia e innovazione convergono e che DFA Partners ha portato anche nel contesto cittadino, nel complesso residenziale milanese Forrest in Town, adiacente al Naviglio Grande di Milano, il primo a produrre alimenti per la comunità residenziale, gettando così le basi per una nuova forma di configurazione urbana con poli di coltivazione all’interno della città.

Siamo all’alba di un nuovo paradigma progettuale che contribuirà a definire, oltre agli aspetti già analizzati, anche i consumi e l’alimentazione.

 

 

As a result of a research dedicated to above-ground crops and developed during the first lockdown, DFA Partners, in collaboration with Building Torino, presented the HANG project. Seeding the Future during the Fuorisalone in September, as an answer to the alarming environmental scenario.

The name of the project is evocative and relies on the drama of the current situation – a planet in which the survival of living forms is seriously questioned in the absence of urgent and no longer postponable remedies – and the solution that derives from “floating roots” – or hanging, from the English “hang” – elements that characterize the new production methods.

In Via Tortona 21, at the Milan headquarters of the Building Group, specialized in prestigious real estate and redevelopment of historic buildings, it will be possible to discover the world of soilless crops thanks to an experiential setting in which to rediscover the fascinating world of plants and, in particular, their roots.

In the space, an attic floor reminiscent of a large greenhouse, it will be possible to closely observe an aeroponic cultivation laboratory and learn more in detail the advantages that these practices can offer, including low consumption of energy, land and water as well as a high level of sanitation and great compatibility with the living environment.

It is, in fact, a futuristic process where design, architecture, technology and innovation converge and that DFA Partners has also brought to the city context, in the Milanese residential complex Forrest in Town, adjacent to the Naviglio Grande in Milan, the first to produce food for the residential community, thus laying the foundations for a new form of urban configuration with cultivation poles within the city.

We are at the dawn of a new design paradigm that will help define, in addition to the aspects already analyzed, also consumption and nutrition.